Da Lilith Osti-nati con Pietro Zito

Il cuoco-contadino Pietro Zito - Antichi Sapori sarà il protagonista del nuovo appuntamento di “Osti-nati in cucina”, rassegna ideata e promossa da Slow Food Lecce per creare un binomio territoriale tra osti ed aziende vitivinicole che hanno ottenuto il riconoscimento della chiocciola per le guide OSTERIE D'ITALIA e Slowine.

Sabato 16 marzo (ore 20:30 - ingresso 40 euro/35 euro ridotto soci SF) al Lilith Ristorante della Masseria Copertini sulla strada provinciale Strudà/Vanze a Vernole, Pietro Zito, anima dell'osteria Antichi Sapori di Montegrosso, frazione di Andria, condividerà i fornelli e il menù con Matteo Angelo Romano e Martina Tramis, chef e pastry chef dell'osteria salentina chiocciolata. In abbinamento i vini della cantina MORELLA di Manduria, una delle realtà più interessanti del panorama viticolo Pugliese. Fondata nel 2000 da Lisa Gilbee, enologa di origine Australiana, che approda in Italia nel 1992 cominciando a lavorare inizialmente al nord, poi al sud in Sicilia e infine in Puglia.

Zito non ama essere definito chef: è un uomo che, dietro la dolce timidezza con cui accoglie i suoi ospiti, cela una vasta cultura gastronomica, appresa in parte dai genitori e dai nonni, in parte sul campo. La storia di Antichi Sapori comincia così, come per un richiamo irresistibile che Pietro ha sentito dall’infanzia in questo borgo contadino e che lo ha portato a diventare patron di un ristorante-culto: qui lo stress della vita cittadina si eclissa pian piano, lasciando il posto ad una serie infinita di emozioni e ricordi olfattivi e gustativi, che non ti abbandonano nemmeno quando, lasciato il ristorante, sei sulla via del ritorno. L’impressione è davvero quella di essere a casa, tra amici di vecchia data che ti ricoprono di attenzioni e ti raccontano l’origine di ogni piatto; per preservare quest’atmosfera il ristorante è stato recentemente ristrutturato e i coperti sono stati ridotti. Ora si può osservare il lavoro dei cuochi attraverso un’ampia vetrata oppure decidere di fare una capatina tra i fornelli: “Non è vietato entrare in cucina” è il motto che Pietro ama suggerire ai suoi amici. La semplicità e la genuinità sono doti che non vanno tenute nascoste.

Menù

ANTIPASTO
Uovo fresco, sponzali, pomodori d’inverno scattarisciati e pane bruciato (Matteo Romano)

PRIMO
Strascinati di grano arso con cime amarette (RAPPRASTRELLO) aglio novello su crema di fave fresche (Pietro Zito)

SECONDO
Maialino nero del vulture speziato con timo selvatico cotto con pazienza con carciofi marinati con limone (Pietro Zito)

DOLCI
La nostra quasi cassata di ricotta e mandorla (Pietro Zito)

Posti limitati.
Info e prenotazione (obbligatoria) 3939962150 - 3282620474
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Dalla storica guida al Consorzio della migliore ospitalità di Puglia.

Il Consorzio “La Puglia è Servita” è l’organizzazione di selezionati operatori pugliesi della ristorazione e ricezione turistica che accoglie ristoratori e imprenditori del turismo rispettosi dei principi di eticità, rispetto del territorio e qualità che da oltre vent’anni caratterizzano il brand.

+ 39 080 97 55 477

Lun-ven 9:00-17:30

Bari, Puglia, Italia

Via Giuseppe Sangiorgi, 15
Consorzio La Puglia è Servita
P. Iva 08007050720